News Container
Latest News

PALLACANESTRO GROSSETO – PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA 72 – 45

Non inizia nel migliore dei modi la Fase a Orologio per la Proget Impianti Olimpia Legnaia che cade a Grosseto in un match compromesso da una prima metà di gara completamente appannaggio dei padroni di casa.

PROMOZIONE – FASE A OROLOGIO – GIR. B / 1º GIORNATA
Sabato 8 Aprile 2023 @ PalaAustria

PALLACANESTRO GROSSETO-OLIMPIA LEGNAIA 72-45
(22-8, 39-19, 56-32, 72-45)

PALLACANESTRO GROSSETO
Maleniacchi 11, Ciacci 7, Perfetti 4, Barabesi 4, Casanova 3
, Conti 11, Zucchini 10, Franzese 8, Terrosi 6, Ginesi 5, Piermarini 3, Erman.
Coach: Manganelli Ass. Terrosi

PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA
Fusillo 16, Carli 8, Gerbi 7, Jakoberaj 4, Becocci 3
, Masi 3, Mori 2, Taccetti 2, Mercado, Frosini, Margheri.
Coach: Deza Linares Ass. Lupori

Parziali: 22-8, 39-19, 56-32, 72-45.

Arbitri: Giustarini e Scurti di Grosseto

Proget Impianti srl

Ad un avvio negativo per i legnaioli, incapaci d’incidere nei primi due minuti dell’incontro, dopo aver tentato un paio di soluzioni in pick and roll, risponde la formazione di casa la quale è veloce nel ripartire e concretizzare ogni occasione offensiva. Al canestro di Conti, che fissa il punteggio sul 7-0 dopo un minuto e mezzo, coach Deza Linares è già costretto a chiamare un minuto di tempo. Le prime soluzioni offensive marchiate giallo-blu sono frutto delle azioni singole di Gerbi anche se, nell’economia del match risultano insufficienti, per riportare il punteggio sui binari dell’equilibrio, soprattutto dopo la tripla di Maleniacchi che vale la doppia cifra di vantaggio sul 12-2. Numerosi imprecisioni, soprattutto dall’arco, non aiutano gli ospiti a tenere il ritmo di Grosseto, martellante negli ultimi minuti. Il canestro a limite dell’area di Taccetti è l’ultimo sussulto di un primo quarto che mette la partita decisamente in salita.

Fusillo prova ad invertire la rotta quando, all’alba del secondo quarto, sugli sviluppi di un rimbalzo da lui conquistato, attacca il ferro in contropiede fulminando la retroguardia grossetana ed appoggiando in terzo tempo. Passa meno di un minuto che Carli, in post, riceve un pallone trasformandolo nel centro che vale nuovamente il -10. Il numero 21 si rende nuovamente pericoloso, pochi attimi dopo, mettendosi alle spalle il proprio marcatore e, giocando di piede perno, arriva ad appoggiare. Grosseto, tuttavia, alza i giri del motore e con Ciacci si riporta ad una distanza di sicurezza che nel finale si allunga grazie ad una difesa più ermetica. Si va al riposo con un punteggio decisamente compromesso per la squadra ospite che deve rincorrere sul 39-19.

Nel secondo tempo, a rendersi protagonista, è ancora un ottimo Fusillo che con le sue doti al palleggio si prende a carico l’intera squadra. A dare adito alle sue azioni, ci pensa la prima tripla di serata in casa Legnaia, firmata da Masi, servito perfettamente all’angolino. A rispondere al primo segnale di luce in mezzo a numerose soluzioni dalla distanza fallite ci pensa tuttavia un preciso Zucchini che blinda di fatto, con la sua tripla, il punteggio e lancia Grosseto verso l’allungo decisivo.

Il PalaAustria si conferma dunque un parquet ostico per Mori e compagni (orfani di uno dei migliori della stagione: Macchia) che, anche nell’ultima frazione di gara, devono ammettere i propri limiti contro una squadra organizzata, soprattutto in difesa, capace di non scoprirsi e ripartire con i suoi giocatori migliori. Franzese e Terrosi su tutti aumentano il divario rendendosi pericolosi dalla media distanza. Gli ospiti si consolano sul finale con la tripla di Gerbi che rende meno amaro il punteggio di 72-45.

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 164

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights