News Container
Latest News

SYNERGY VALDARNO – CANTINI LORANO SRL OLIMPIA LEGNAIA 55 – 87

Prova di maturità per la Cantini Lorano s.r.l. Olimpia Legnaia che, grazie ad una serata di grazia dei propri tiratori, archivia uno degli ultimi ostacoli rimasti sul percorso verso l’obiettivo della promozione. Contro Synergy Basket Valdarno, i giallo-blu, dopo un avvio equilibrato, chiudono le pratiche a cavallo del secondo e terzo quarto.

SERIE C GOLD – PRIMA FASE – 28º GIORNATA
Sabato 8 Aprile 2023 @ Palazzetto Comunale S.G. Valdarno

SYNERGY VALDARNO-OLIMPIA LEGNAIA 55-87
(21-28, 30-50, 42-72, 55-87)

SYNERGY VALDARNO
Elez 17, Bantsevich 17, Marchionni 4, Volpe 2, Morales Lopez 2
, Fabrizi 8, Diaw 3, Mesina 2, Privitera, Mancini.
Coach: Vadi Ass. Ratta

CANTINI LORANO SRL OLIMPIA LEGNAIA
Sakellariou 29, Del Secco 10, Nikoci 8, Merlo 5, Scampone 2
, Cherubini 16, Quaglia 10, Pinarelli 3, Mazzerelli 2, Catalano 1, Radchenko 1, Riboli.
Coach: Zanardo Ass. Armellini e Caimi

Parziali: 21-28, 30-50, 42-72, 55-87.

Arbitri: Rossetti di Rosignano Marittimo (LI) e Agnorelli di Poggibonsi (SI)

Cantini Lorano SRL

Primi scampoli di gara dove a regnare è l’equilibrio con entrambe le squadre scese sul parquet intente ad accelerare la costruzione della propria manovra offensiva senza esclusione di colpi. Alla perfetta difesa del pallone sotto canestro di capitan Del Secco, utile per crearsi lo spazio, in due frangenti consecutivi, per poter appoggiare a canestro, risponde subito la tripla di Marchionni. Arrivati a metà della frazione, nessuno dei due attacchi sembra aver ancora tuttavia ingranato e Synergy Valdarno, con Bantsevich, prova ad approfittare di questa situazione limitando prima i tentativi da tre degli ospiti e successivamente ripartire. Da un parziale di 7-6 in favore degli arancio-verdi, emerge, nel momento del bisogno, uno straordinario Sakellariou che con due triple in rapida successione prova subito a mettere in chiaro le cose. Contraccolpo psicologico della squadra di casa limitato solamente negli ultimi momenti del quarto grazie ad un altrettanto in forma Bantsevich, ancora letale, stavolta dalla distanza, per il 21-28 su cui si chiudono i primi 10′.

I giallo-blu, in questa seconda frazione, danno cenni di netto miglioramento soprattutto in fase arretrata: Quaglia è un vero e proprio monumento difensivo e, con la sua esperienza, non è capace solamente di chiudere ogni spazio nei confronti dei propri avversari, ma anche scrivere il proprio nome all’interno dei tabellini con due splendide girate dalla media distanza che consentono di mantenere il gap con gli avversari. I primi tentativi di fuga ospite vengono registrati quando Cherubini, che finora ha pressato ogni possesso avversario, recupera un pallone e lo trasforma in un assist per la sentenza Sakellariou il quale, con un’altra tripla, conferma di meritarsi la posizione in classifica top 20 sotto la voce dei migliori marcatori in campionato. Tuttavia, a tenere aggrappati i suoi al match, ci pensa Elez. Il centro della Synergy, sfuggendo in due occasioni nel cuore dell’area legnaiola e ritrovandosi libero di appoggiare, accorciando le distanza fino al -6. Con un ritmo decisamente più accelerato, sono però i legnaioli ad avere la meglio con un devastante parziale di 2-15 con protagonista assoluto, per l’ennesima volta, Sakellariou il quale, in due possessi consecutivi, prima dall’angolino e poi quasi dalla metà campo, riesce a piazzare due ulteriori triple. Del Secco completa l’opera e permette di dormire sogni più tranquilli all’intervallo sul punteggio di 30-50.

Memore del precedente match casalingo nel quale da una simile situazione di vantaggio la squadra avversaria era stata poi capace di recuperare, coach Zanardo cura ogni minimo dettaglio per chiudere definitivamente l’incontro già in questa terza frazione. Un forte alleato che contribuisce, se non determina, la buona riuscita di questo piano è sicuramente il tiro dalla distanza e quando Sakellariou è in serata, è difficile che i giallo-blu perdano, soprattutto se, come nel caso di questa sera, il tiratore legnaiolo infrange il muro delle 9 triple personali (3 in questa frazione) le quali, unite all’altrettanto precisa soluzione di Merlo, portano gli ospiti quasi a doppiare nel punteggio una Synergy che sembra oramai fare i conti con la sconfitta. 

Nell’ultimo quarto di gara, i giallo-blu sono abili nel maturare il punteggio senza eccessivi sbandamenti. Complice un atteggiamento avversario non più tambureggiante, soprattutto in fase offensiva, come nel primo tempo, coach Zanardo ritaglia spazio importante per coloro che hanno trovato poco minutaggio come Riboli o il giovanissimo Mazzerelli. A tal proposito, fondamentale è il rientro in campo di Catalano, impreziosito con il ritorno a punti dopo l’assenza legata all’infortunio. Si conclude dunque un fondamentale match per l’Olimpia Legnaia con l’ampio punteggio di 55-87. 

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 164

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights