News Container
Latest News

MONTERONI – PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA 89 – 55

La Proget impianti Olimpia Legnaia non riesce a ribaltare il pronostico nel difficile match pomeridiano contro la terza della classe Monteroni la quale s’impone fin dal primo quarto meritando la vittoria.

PROMOZIONE – PRIMA FASE – GIR. B / 17º GIORNATA
Domenica 19 Febbraio 2023 @ Palestra Comunale Monteroni d’Arbia

MONTERONI-OLIMPIA LEGNAIA 89-55
(21-9, 50-16, 80-37, 89-55)

MONTERONI
Lenardon 26, Lucas Silveira 25, Radi 5, Starnini 5, Giannini
, Liotta 12, Caniglia 12, Perugini 4, Iannoni, Catoni, Mureddu ne, Meucci ne.
Coach: Collini

PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA
Carli 14, Gerbi 8, Macchia 6, Masi 6, Becocci 3
, Scelfo 8, Frosini 6, Ceccarelli 4, Bellucci, Taccetti ne.
Coach: Deza Linares

Parziali: 21-9, 50-16, 80-37, 89-55

Arbitri: Collet di Castelnuovo Berardenga (SI) e Indrizzi di Rapolano Terme (SI)

Proget Impianti srl

Se nella gara d’andata la formazione senese aveva faticato e non poco nel portare a casa i due punti, nella partita di oggi cerca, fin dai primi possessi del primo quarto, d’imporsi sfruttando l’ottima dote realizzativa di Lenardon. In più di un frangente quest’ultimo si presenta dalla distanza e concretizza l’altissimo ritmo casalingo. In casa Legnaia le cose vanno storte fin da subito, i ragazzi di coach Deza Linares sono capaci di presentarsi concretamente in attacco esclusivamente con l’ottima tripla di Masi servito da Gerbi che, poco dopo, riesce a fare altrettanto ma dentro l’arco.

La rapidità di Monteroni, nelle scelte e nell’impostazione offensiva, è fulminea tanto da produrre una mole di gioco, poi concretizzata quasi in ogni frangente della seconda frazione, che consentirà ai padroni di casa di superare, dopo pochissimi minuti, la soglia dei 30 punti. I punti per i giallo-blu, che tentano in continuazione, in qualche modo, di riaccendere la partita con tentativi dalla distanza che però non si traducono in canestri, arrivano dalle mani, ancora una volta, di Gerbi che in palleggio si ritaglia lo spazio per tirare. Poco prima, ad aprire il conto in questo quarto, era stato Carli ma questi tentativi, assieme al buon fallo e canestro di Frosini, risultano gli unici in una gara oramai a senso unico che si conclude nella sua metà sul punteggio di 50-16.

Nel secondo tempo Legnaia, forse conscia di non poter più recuperare, gioca con la testa più libera ed inanella una serie di canestri, soprattutto in avvio. La tripla di Scelfo è il primo segnale importante. Dopo alcuni giri d’orologio si sblocca anche Macchia che imita l’ottima percussione che aveva fatto poco prima il compagno di squadra Becocci e che gli era valsa un fallo e canestro. Se le vie del canestro per gli ospiti sono diventate di nuovo percorribili, grazie anche ad un gioco più ragionato e ad una fluidità nel possesso, lo stesso commento positivo non lo si può fare alla difesa legnaiola. Lenardon continua a punire dalla distanza e Lucas Silveira arriva con troppa facilità sotto canestro mettendo a referto, solo in questo quarto, 12 punti.

Nell’ultimo quarto del match, sul risultato di 80-37, Monteroni decide di schierare le seconde linee come il classe ’04 Liotta, abbassando notevolmente i ritmi e consentendo ai giallo-blu di arrivare con più frequenza a canestro. Si presentano al tiro anche Ceccarelli, che con un buon tentativo insacca, e Carli, miglior realizzatore del quarto nonché dell’intera partita per Legnaia. Le triple di Masi e Scelfo contribuiscono ad alleggerire leggermente un risultato che, alla fine del match, si conferma comunque estremamente severo sul punteggio di 89-55.

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 164

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights