News Container
Latest News

TERRANUOVA BASKET – CANTINI LORANO SRL JOKERS BASKET 67 – 76 DTS

Coli, Ristori e Biondi: i tre uomini che guidano la Cantini Lorano s.r.l Jokers Basket alla terza vittoria in campionato, nonché la seconda consecutiva. Non basta un impeccabile primo tempo ai giallo-blu che devono sudarsi i primi due punti stagionali furori dalle mura domestiche in un avvincente extra-time contro USD Terranova Basket.

DIVISIONE 1 – 10º ANDATA
Sabato 2 Dicembre 2023 @ Palazzo Sport Terranuova

TERRANUOVA BASKET-JOKERS BASKET 67-76 DTS
(12-20, 28-38, 48-48, 63-63, 67-76)

TERRANUOVA BASKET
Bartolozzi 11, Falcioni 6, Pellegrini 2, Mascoadri, Banci
, Rossi 14, Viticchi 12, Furini 11, Michelini 8, Resti T. 3, Landi, Resti S. ne.
Coach: Palmieri Ass. Alpini e Caimi

CANTINI LORANO SRL JOKERS BASKET
Coli 23, Ristori 19, Biondi 17, Zivojinovic 6, Pazzagli 2
, Mazzerelli 8, Mica 1, Gronchi, Conti, Margheri, D’Amico ne, Cencetti ne.
Coach: Armellini Ass. Perrotta

Parziali: 12-20, 28-38, 48-48, 63-63, 67-76.

Arbitri: Liverani di Livorno e Carta di Pisa

Cantini Lorano SRL

Nei primi istanti del primo quarto di gioco, gli ospiti prendono l’iniziativa con maestria: i Jokers esibiscono sin da subito una sinergia impeccabile sul campo. La ricerca di soluzioni fluide si traduce in un gioco armonioso, con il faro centrale dell’area che risponde al nome di Biondi. I giallo-blu dimostrano di poter infliggere danni anche da distanze considerevoli, soprattutto grazie all’ispirato Zivojinovic, autore di due centri su altrettanti tentativi da tre punti. Il risultato è un parziale favorevole di 10-4 a vantaggio degli ospiti. La supremazia di quest’ultimi si estende anche in difesa, costringendo il coach Palmieri a interrompere le scorribande legnaiole con un time-out. Al ritorno in campo, la sua squadra risponde con determinazione: prima con Tommaso Resti e successivamente con Rossi, il quale colpisce due volte, riportando i padroni di casa a ridosso degli avversari. Tuttavia, coach Armellini si distingue per la sua abilità nel conferire solidità mentale e tattica alla sua squadra. Nonostante un breve periodo di difficoltà nel trovare il canestro, i Jokers riescono infatti a muovere il punteggio con schemi mirati. Un esempio lampante è il dinamico gioco tra Coli e Ristori, con quest’ultimo impeccabile nell’esecuzione. In un’altra situazione, Coli si fa strada con astuzia, guadagnandosi un fallo e canestro di inestimabile valore. Queste azioni catapultano ancora avanti i Jokers, che chiudono la prima frazione avanti sul punteggio di 12-20.

Ancora una volta, è la quasi perfetta fase difensiva a dominare l’inizio della seconda frazione, dando vita a uno spettacolo deciso, almeno inizialmente, dai ritmi impressi dagli ospiti. Dopo i liberi di Mica e Biondi, gli ospiti cercano di prendere il controllo della partita con la tripla di Coli, abilmente pescato dopo una serpentina magistrale di Ristori. Con una doppia cifra di vantaggio, i Jokers cercano di compiere il passo decisivo per praticamente chiudere l’incontro, ma peccano di precisione, concedendo un possesso casalingo che, al termine dei 24 secondi, culmina con una bomba di Bartolozzi che riapre la partita. A sette minuti dall’intervallo, sono ora i padroni di casa a cercare di accelerare il ritmo. In particolare, con i giocatori subentrati dalla panchina, Terranuova cerca di insistere e ridurre il divario, portandosi a tratti a sole 4 lunghezze di svantaggio grazie al lavoro di Rossi, che prima serve Furini e successivamente, con un floater perfetto, mette alla prova la difesa ospite, evidenziando alcune lacune in casa giallo-blu, soprattutto nell’area piccola, rispetto alle prime fasi del quarto. Solo nel finale, gli ospiti riescono a risollevarsi con nuove percentuali importanti dalla distanza, riportando la partita su binari favorevoli. Prima dei botti finali, è ancora l’incontenibile Ristori a prendersi la scena con una penetrazione dalla mano destra e un canestro in reverse, preludio alle bombe di Coli e Mazzerelli, quest’ultimo capace di sbloccarsi dopo una serie di tentativi non andati a segno, contribuendo al punteggio che porta entrambe le squadre al riposo sul 38-48.

Dopo i primi 20 minuti, durante i quali i Jokers hanno mostrato una notevole compattezza difensiva con pochissime incertezze e, soprattutto, un attacco che finalmente ritrova la brillantezza dello scorso anno, il secondo tempo vede Terranuova tentare di interrompere questa continuità. La squadra aumenta notevolmente la precisione dagli 6,25 metri, dando vita a una rimonta inaspettata. Tutto ha inizio con una bomba di Viticchi, forzata dal numero 18 che, poco prima, aveva realizzato però un magnifico tiro in post e ora mostra una mano calda senza paura di rischiare. Nonostante un breve intermezzo di Ristori, che con un passo e tiro cerca di reggere il possesso offensivo degli ospiti, le triple di Michelini e Falcioni in un solo minuto pareggiano i conti. Per frenare l’impeto dei padroni di casa, coach Armellini cerca soluzioni chiamando un timeout, dal quale i suoi emergono bene nei successivi tre minuti di gioco, gestendo ora punto per punto con gli avversari. Ristori è praticamente inarrestabile e Biondi, con un’accelerazione dalla mano sinistra in solitaria, contribuisce a non far sfuggire il match nel momento più critico, portando il punteggio sul 48-48.

Gli ultimi 10 minuti dei tempi regolamentari si sviluppano, come prevedibile, con grande prudenza, poiché entrambe le squadre sono determinate a non perdere la posta in palio, considerando il valore doppio di questo scontro diretto. Terranuova parte meglio, con una silurata da lontano di Michelini, alla quale risponde prontamente Coli. Il play giallo-blu contribuisce alla propria squadra trovando nuovamente la via dei tre punti, rispondendo poi anche a Rossi e preannunciando ulteriori 5 minuti di intensità. È Terranuova ad avvicinarsi di più alla vittoria grazie a Viticchi, abile nell’appoggiare e trovare un fallo e canestro, seguito da altri due liberi perfettamente realizzati ottenuti dopo una situazione di bonus che coinvolge entrambe le squadre. A 30 secondi di partita, sono i padroni di casa a condurre sul +4. Tuttavia, il possesso è dei Jokers, che devono ora trovare necessariamente un canestro per non sprecare un incontro che finalmente dà continuità a quello precedente. Ristori, dopo una percussione solitaria, vede il pallone uscire dal campo. Da rimessa, è sempre lui a prendersi la responsabilità, conquistando un “and-1” e realizzando pienamente il gioco da 3 punti. Nell’azione successiva, incredibilmente, Terranuova non decide di temporeggiare troppo, guadagnando tempo, ma cerca invece la via del canestro, trovando un fallo in attacco. In situazione di bonus, Coli ha l’opportunità di pareggiare o vincere l’incontro, tuttavia, non riesce nella seconda impresa, mettendo a segno solo uno dei due liberi e portando il match ad un clamoroso 63-63, c’è ancora partita.

Il supplementare si trasforma in un autentico monologo giallo-blu: Coli, che aveva avuto il merito di prolungare l’incontro ma non di chiuderlo a proprio favore, si fa perdonare con il canestro che segna 20 dei suoi 23 punti totali, dimostrando tutta l’indispensabilità del classe ’04. Punti che chiudono definitivamente l’incontro sono invece opera di giocatori un anno più giovani, con un parziale di 0-7 per i Jokers. La seconda tripla personale di Mazzerelli infatti e l’appoggio al ferro di Pazzagli tagliano le gambe agli avversari, che non possono più controbattere, e vengono sconfitti definitivamente sul 67-76 finale.

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 164

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights