News Container
Latest News

SAN MINIATO – PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA 71 – 55

È una trasferta amara quella di San Miniato per la Proget Impianti Olimpia Legnaia. I giallo-blu non replicano quanto di buono fatto dalla prima squadra al PalaCredit Agricole e cadono contro un avversario bravo nell’amministrare il punteggio non concedendo mai ai legnaioli di riportarsi a contatto.

DIVISIONE 2 – 3º ANDATA
Sabato 28 Ottobre 2023 @ PalaCredit Agricole

SAN MINIATO-OLIMPIA LEGNAIA 71-55
(20-11, 36-26, 55-45, 71-55)

SAN MINIATO
Speranza 15, Mannucci 12, Parrini 8, Ermelani 6, Pandinelli 1
, Petrolini 15, Rossi 7, Pertici 4, Cioni 2, Castaldi 1, Falaschi, Daini Palesi.
Coach: Giunti, Ass. Petrolini

PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA
Carli 12, Becocci 10, Zecchi 9, Tattini 2, Fabiani 2
, Jakoberaj 12, Bensi 6, Mori 2, Masi, Magheri ne, Lanzi ne.
Coach: Dindelli Ass. Lupori

Parziali: 20-11, 36-26, 55-45, 71-55.

Arbitri: De Trane di Pontedera (PI) e Pucciarelli di Cascina (PI)

Proget Impianti srl

Nel primo quarto, Tattini riesce a sbloccarsi e a sbloccare la partita con un piazzato, ma è evidente fin dai primi momenti che i padroni di casa sfrutteranno la fisicità come arma principale mettendo piede sull’acceleratore in queste battute iniziali. In particolare, Parrini si mette subito a disposizione per cercare di recuperare palloni e contribuire al sorpasso, realizzando 5 punti, di cui tre grazie ai falli subiti frutto dei tiri liberi. Dopo un inizio complicato, in i legnaioli, che rischiano già di trovarsi con una doppia cifra di svantaggio, iniziano a cercare più frequentemente Carli, che ripaga la fiducia dei compagni con un preciso appoggio. Sia Legnaia che San Miniato ci provano dalla lunga distanza, senza tuttavia andare a bersaglio. E tuttavia un problema per i giallo blu e non per San Miniato che riesce ad avanzare nel punteggio con appoggi vincenti e penetrazioni di Speranza, il quale contribuisce e non poco a portare le sorti sul 20-11.

Nel secondo quarto, la partita continua a svilupparsi secondo le stesse dinamiche del primo periodo. San Miniato riesce a costruire il gioco in modo efficace, sfruttando i passaggi e gli scarichi vincenti per liberare al tiro ora Mannucci ora Petrolini, con quest’ultimo che si candida ad essere uno dei protagonisti, quanto meno all’inizio, del quarto grazie a un rimbalzo e due assist. I ragazzi allenati da coach Dindelli, d’altro canto, commettono degli errori di precisione e iniziano a vedere gli avversari scappare nel punteggio. È solo dopo un time-out che Becocci e compagni iniziano a reagire, affidandosi proprio al loro capitano che lotta strenuamente sotto canestro, spesso cercando la gloria personale o servendo il pallone a Fabiani e Bensi, che sono efficaci dalla media distanza. Tuttavia, a causa di un inizio difficile, i giallo-blu vedono allungarsi il divario con San Miniato che chiude il primo tempo con un vantaggio di dieci punti.

Carli e Jakoberaj iniziano il secondo tempo per la squadra di Legnaia, contribuendo al punteggio con tiri liberi. Tuttavia, la percentuale di realizzazione non eccezionale dei due giocatori (50%) fotografa il corso della partita con L’Olimpia che fatica ad iniziare la ripresa mostrando le proprie incertezze. San Miniato al contrario, con Pertici e Petrolini, è impeccabile dai 4,15 metri, realizzando tutti e quattro i tiri liberi. Un momento cruciale della partita è rappresentato proprio dalla tripla di Petrolini, giunta poco dopo un canestro in contropiede, che si traduce in un mini-break mettendo in difficoltà i giallo-blu. Tuttavia, i giocatori di Legnaia con determinazione, poco prima del termine del terzo quarto, riescono a rianimare la partita. Becocci, autore di un doppio colpo ben eseguito, e Zecchi, che si riprende dopo un inizio difficile, contribuiscono a ridurre il divario. I giallo-blu recuperano terreno e si mantengono a meno di dieci punti di distanza da San Miniato prima dell’ultimo quarto.

È uno svantaggio che i giallo-blu possono ancora recuperare per conquistare i primi due punti in questo campionato. Gli ospiti si rimproverano ulteriormente dopo la tripla realizzata da Rossi all’ultimo possesso nel finale del terzo quarto, rendendosi conto che avrebbero potuto essere a -7. Pertanto, consapevoli che questo è un momento positivo della partita, cercano di spingere sull’acceleratore per confermare quanto di buono fatto fino a quel momento. I legnaioli lavorano sodo per ridurre il distacco e stavolta si ritrovano nuovamente sul -7. Dopo una bella azione corale, la palla finisce tra le mani di Jakoberaj, che mette a segno la prima e unica tripla per i giallo-blu. Anche Carli ritrova il ritmo, rispondendo prontamente a Rossi che aveva messo a segno un appoggio. Tuttavia, con una tripla di Parrini, i padroni di casa riportano il divario ad una distanza di sicurezza. Nonostante manchino sei minuti dalla fine, la squadra ospite non riesce a minacciare ulteriormente i padroni di casa, che gestiscono bene la situazione fino al punteggio finale di 71-55.

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 164

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights