News Container
Latest News

PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA – VIRTUS CERTALDO 75 – 58

Si conclude con un successo, il 4° stagionale, la prima fase del campionato della Proget Impianti Olimpia Legnaia che, grazie ad un positivo secondo tempo, riesce a prevalere nel match casalingo contro Virtus Certaldo.

PROMOZIONE – PRIMA FASE – GIR. B / 22º GIORNATA
Domenica 26 Marzo 2023 @ PalaCantini

OLIMPIA LEGNAIA-VIRTUS CERTALDO 75-58
(15-17, 33-29, 57-49, 75-58)

PROGET IMPIANTI OLIMPIA LEGNAIA
Gerbi 24, Carli 13, Macchia 7, Becocci 5, Masi 4
, Taccetti 6, Scelfo 5, Marrone 5, Margheri 4, Mori 2, Frosini.
Coach: Deza Linares Ass. Lupori

VIRTUS CERTALDO
Rossi 16, Santangelo 8, Ciardi 5, Gianfortone 3, Ceccarelli 2
, Castracani 13, Bonini 7, Conforti 3, Maremmi, Corsi, Ciampalini, Arifi.
Coach: D’Angelo

Parziali: 15-17, 33-29, 57-49, 75-58.

Arbitri: D’Agostino di Campi Bisenzio (FI) e Borselli di Firenze

Proget Impianti srl

Sono le imprecisioni le vere proprie protagoniste dell’avvio del primo quarto. Entrambe le compagini non riescono ad incidere fino a quando non trovano il modo di arrivare a concludere in maniera pulita come nel caso dell’appoggio di Carli. Una volta sbloccati, i legnaioli si fanno avanti con Macchia, preciso dalla lunetta; tuttavia, la tripla di Rossi porta gli ospiti in vantaggio. Quest’ultimi confezionano un break, portandosi presto in doppia cifra, interrotto dall’intuizione di Macchia il quale serve con un lungo lancio Becocci, libero di appoggiare. Dopo un paio di sbandamenti difensivi, i legnaioli sono bravi nel chiudere ogni spazio libero, difensivamente parlando, e ripartire sfruttando il bonus. Lunetta fortunata per Mori autore del nuovo vantaggio casalingo. Ad ogni modo, I giallo-blu peccano di posizionamento a rimbalzo e, sui tentativi di riconquistare la palla, Certaldo è superiore nel chiudere i padroni di casa nella propria area e concludere il primo spicchio di gara sul 15-17.

Masi, solista dalla distanza, è protagonista del primo acuto, della seconda frazione. In ripartenza, Macchia, si fa tutto il campo e, con un passaggio no-look, serve il migliore degli assist a Carli il quale ha solo il compito di appoggiare. Il numero 23 giallo-blu, grazie alle sue doti in palleggio non riesce ad essere arginato da Certaldo che adesso accusa il colpo non coprendo un altro lancio lungo che sorvola il campo e premia l’attacco alla profondità di Gerbi. Vicini al rientro negli spogliatoi, gli ospiti sfruttano il ritmo decelerato della squadra di casa e, affidandosi a Castracani rapace dell’area dei tre secondi, si riportano prima a -1 e poi mettono addirittura la testa avanti con un sorpasso che viene firmato da Rossi dalla lunetta. Il controsorpasso di Margheri, reattivo al rimbalzo, e la tripla dall’angolo di Marrone consentono a Legnaia di andare al riposo lungo con quattro punti di vantaggio sul punteggio di 33-29. 

Inizia con un fallo e canestro di Gerbi, miglior realizzatore di serata, il secondo tempo dei ragazzi di Coach Deza Linares. I giallo-blu, dopo appena due giri di clessidra, sono bravi a conquistare il bonus senza però sfruttare a pieno questo vantaggio. Santangelo, dalla lunga distanza, accorcia le distanze anche se non riuscirà a mandare in frantumi il morale casalingo alimentato, poco dopo, da una super stoppata di Masi che innesca il contropiede di Gerbi il quale raccoglie il massimo ovvero un fallo e canestro. Quest’ultimo, con una tripla, si conferma spietato e regala un vantaggio ai suoi che diventa considerevole sul 49-38. La mano, dalla distanza, adesso è calda ed il tiro da tre diventa un’arma vincente anche per Taccetti. Certaldo prova a fare altrettanto e con Rossi, mette a referto due triple in rapida successione accendendo la partita che ha ancora una storia sul punteggio di 57-49. 

Ad inizio quarto quarto, Bonini si rende protagonista di una bella penetrazione individuale che riporta Certaldo a sole 6 lunghezze. Quando gli avversari esultano dopo un canestro, i legnaioli li puniscono con il loro cinismo grazie all’ennesimo lancio lungo, staviolta in direzione Becocci. A cinque minuti dal termine il punteggio è ancora favorevole ai giallo-blu sul 61-54. A fronte di un match ancora lungo le non ottimali percentuali di squadra dalla lunetta (2/6) non aiutano i legnaioli a chiudere i discorsi. Carli raccoglie un rimbalzo dando vita ad un’azione in contropiede concretizzato con una magia da Gerbi il quale riesce ad appoggiare nonostante il tiro sia avvenuto una volta caduto. Carli e Taccetti mettono infine a servizio i loro centimetri per chiudere il discorso, blindando la difesa ed un punteggio che alla sirena recita 75-58.

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 164

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights