News Container
Latest News

BASKET ASCIANO – CANTINI LORANO SRL JOKERS BASKET 62 – 53

La Cantini Lorano s.r.l. Jokers Basket vede allontanarsi il terzo posto dopo una difficile serata sul parquet di Basket Asciano. Gli ospiti falliscono soprattutto il secondo quarto, non riuscendo poi a ricucire lo strappo.

SERIE D – PRIMA FASE – GIR. A / 23º GIORNATA
Domenica 12 Marzo 2023 @ PalaGrandi

BASKET ASCIANO-JOKERS BASKET 62-53
(17-11, 36-18, 49-33, 62-53)

BASKET ASCIANO
Falchi R. 19, Mucci 10, Carapelli 8, Mini 6, Falchi L. 2
, Casini 7, Lorenzoni 4, Falcai 4, Monnecchi 2, Losigo ne, Badolato ne, Falchi M. ne.
Coach: Lasi Ass. Totaro

CANTINI LORANO SRL JOKERS BASKET
Cappelli 12, Euzzor 9, Ristori 5, Ciacci 4, Bitossi 2
, Mpeck 8, Coli 8, Pazzagli 2, Mazzerelli 2, Zivojinovic, Tounkara, Padoin.
Coach: Nudo Ass. Castellani

Parziali: 17-11, 36-18, 49-33, 62-53.

Arbitri: Cecchini di Livorno e Collina di Montemurlo (PO)

Cantini Lorano SRL

Partono in quarta i Jokers, abili nel sorprendere in due occasioni la difesa avversaria prima con Euzzor al palleggio, e poi con la giocata in mezzo a due di Bitossi che si appoggia e, con un gancio, realizza il canestro dello 0-4 dopo un minuto di gioco del primo quarto. Un po’ di frenesia in costruzione per gli ospiti, unita alla grande pressione di Asciano che vede in Muci il proprio uomo di fiducia nell’attaccare la palla, consente alla squadra di casa di ripresentarsi in avanti e condurre un break di 6-0. Cappelli cerca di dare una scossa al proprio gruppo grazie alla progressione in terzo tempo vincente; tuttavia, il suo quasi omonimo Carapelli conquista un fondamentale rimbalzo che vale il sorpasso dei bianco-azzurri. Primi tentativi di fuga da parte di quest’ultimi bravi nello sfruttare l’errore di Ciacci sotto canestro e ripartire per costruire un’azione in contropiede concretizzata dalla bomba di Falchi a conclusione della prima frazione.

Non inizia nel migliore dei modi il secondo spicchio di gara legnaiolo: la squadra di coach Nudo non copre il taglio in mezzo all’area del giovane Lorenzoni che, nonostante l’errore in appoggio, riesce a strappare senza troppi problemi un vincente rimbalzo. Mpeck prova a ricucire con un buon 2 su 2 dalla lunetta anche se un mini parziale dei padroni di casa, nutrito da una buona giocata di Falcai, affossa i Jokers con una doppia cifra di svantaggio sul 23-13. Le difficoltà offensive ospiti non vengono corrette ed il loro punteggio rimane congelato mentre Asciano dall’altra parte ne approfitta prendendo il largo grazie ad un sontuoso break interrotto a soli 3 minuti dal termine dal fallo e canestro di Ciacci. L’orgoglio di capitan Cappelli porta ulteriori punti sul finale che però non servono a risollevare un punteggio che sembra particolarmente compromesso sul 36-18.

Al rientro dagli spogliatoi la situazione si complica ulteriormente per i Jokers che non riescono a chiudere l’ennesimo tentativo vincente dalla distanza di Falchi. La classe di Ristori, ancora non entrato a pieno regime, emerge nella sua penetrazione a canestro con tanto di piroetta e piede perno. Quest’ultimo alza la voce conquistandosi un rimbalzo che alimenta l’azione offensiva condotta adesso da Mazzerelli il quale allarga ad Mpeck che si conquista un buon fallo e canestro. Non passano troppi secondi che ancora Ristori conquista un pallone importante in contropiede servendo Mazzarelli che stavolta si mette in proprio ed appoggia il canestro del -15, utile per riaprire la partita dei Jokers e giustamente impensierire l’allenatore casalingo costretto a chiamare a rapporto i suoi. A tre dal termine, entrambe le squadre si ritrovano con il bonus attivo: prova a sfruttare la situazione un preciso Euzzor che, dalla lunetta, non ne sbaglia nemmeno uno su quattro; tuttavia, i problemi difensivi in casa giallo-blu non vengono colmati ed il punteggio, prima degli ultimi 10′ di gara, recita 49-33.

Avvio in sordina per entrambe le squadre in quest’ultimo quarto di match con Asciano pronto a gettare sabbia sugli ingranaggi giallo-blu portando un pressing alto su ogni costruzione. Dopo tre giri d’orologio, Cappelli infonde la speranza ai suoi con una splendida tripla che vale il -11 ed un match che ha ancora qualcosa da dire. Mpeck si conquista fallo e canestro non mettendo a segno il libero del possibile -8 anche se adesso i Jokers sembrano in fiducia. Il turning point della serata arriva però a cinque dal termine con l’ottima conduzione della palla per Asciano che libera un isolato Mucci per il tiro da tre poi realizzato. Da vero capitano, Cappelli realizza la terza tripla in rapida successione riportando i suoi a poca distanza ma stavolta la difesa non regge e Carapelli è libero di appoggiare. Coli, dopo un tentativo sbagliato, mette a referto la tripla della speranza quando di secondi però ne mancano 36″ ed i punti da recuperare sono ormai troppi. Resta dunque tanta amarezza quando la sirena finale decreta la conclusione del match che ormai, sul punteggio di 62-53, è storia.

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 164

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights