CANTINI LORANO SRL OLIMPIA LEGNAIA – BASKET CECINA 73 – 86

Convincente prestazione per la Cantini Lorano srl Olimpia Legnaia che nonostante la sconfitta dà battaglia alla prima della classe Basket Cecina. I ragazzi di coach Zanardo pagano una ripresa dove sono venute meno le certezze di un ottimo avvio.

SERIE C GOLD – PRIMA FASE – 9º GIORNATA
Giovedì 24 Novembre 2022 @ PalaFilarete

OLIMPIA LEGNAIA-CECINA 73-86
(25-22, 40-44, 55-66, 73-86)

CANTINI LORANO SRL OLIMPIA LEGNAIA , Sakellariou 16, Nikoci 12, Merlo 8, Scampone 7, Del Secco 6, Pracchia 10, Baldinotti 7, Pinarelli 3, Radchenko 2, Riboli 2, Catalano, Baldasseroni ne. Coach: Zanardo Ass. Armellini e Caimi

BASKET CECINA Turini 19, Fattori 16, Bruni 13, Pistolesi 9, Pellegrini, Pistillo 13, Guerrieri 7, Mezzacapo 5, Bracci 4, Ticà ne. Coach: Da Prato Ass. Biancani

Parziali: 25-22, 40-44, 55-66, 73-86.

Arbitri: Nocchi di Vicopisano (PI) e Posarelli di Grosseto

Cantini Lorano SRL

Inizio timido per entrambe le squadre che dopo la palla a due non incidono nei primi possessi. Merlo forza un tiro dalla distanza fallendo rifacendosi però poco dopo sempre dai 6,75 metri. Nikoci poi appoggia a canestro e conferma il buon inizio Legnaia. Si passa velocemente però dal 5 a 0 al 5 pari con Cecina che pareggia i conti prima con Pistolesi, lasciato libero al tiro, e poi con Fattori che ci mette la stazza arrivando preciso al tiro. Sempre Nikoci cerca di allungare ma viene rimontato dai liberi di Turini. È una partita più che combattuta, dopo metà frazione le squadre sono sul 9 pari. La tripla di Scampone riporta i padroni di casa avanti ma ancora Pistolesi riporta i suoi sul risultato del pareggio. Dalla panchina è arrivato il turno di Pracchia e Baldinotti i quali sono capaci, soprattutto quest’ultimo con uno spettacolare canestro in sospensione, di dare nuovo brio ai legnaioli. La squadra di casa torna a distanza ma proprio sul finale nessuno protegge il rimbalzo e Bracci sigla il canestro del -3. Prima frazione che si conclude quindi sul 25-22.

Secondi dieci minuti che si aprono con Cecina molto aggressiva. La schiacciata di Pistillo è resa vana dal possesso vincente di Legnaia che concretizza ancora con Pracchia. I giallo-blu si difendono con due falli e subiscono solo un canestro dai liberi mantenendo quindi il vantaggio. Cecina è più reattiva sui rimbalzi senza però infierire, L’ottima stoppata di Nikoci fa ripartire i suoi che sembrano un attimo in affanno. Guerrieri, con un tripla, da il via ad un break ospite che porta la squadra in maglia blu adesso in vantaggio di 4 punti. Coach Zanardo chiama il time out ed al rientro, Riboli, interrompe il digiuno di casalingo con un canestro di pregevole fattura. Si rivede anche Sakellariou, che era stato ancora a digiuno questa sera, il quale si sblocca da tre e portando i suoi sul +1. I giallo-blu peccano di leziosità e sprecano due buone azioni mentre i loro rivali ripartono bene in contropiede ed annullano quanto di buono fatto nel break precedente. Si arriva ad una fase confusa del match con Cecina spietata. Sakellariou recupera un buon pallone con un buon pressing e fa due dalla lunetta dopo aver subito fallo. Un’altra tripla permette a Cecina di allontanarsi ed il canestro di Nikoci, stravolta piazzato al limite dell’area, serve adesso per limitare i danni. Si chiude dunque il secondo quarto con il parziale di 40-44.

Legnaia che cerca velocemente di avvicinarsi e recuperare terreno in avvio di terzo quarto ma Cecina sembra avere un altro passo. In questa fase ogni volta che la squadra in maglia blu ha possesso, arriva a realizzare, al contrario, i legnaioli fanno fatica: Merlo, per esempio, non arriva al tiro prima dei ventiquattro secondi, mentre Del Secco non riesce a servire un compagno e lancia una palla in una terra di nessuno. Cerca di assottigliare il parziale Sakellariou con una tripla ma Cecina con Turini fa meglio (il giocatore ospite realizza una tripla subendo fallo proprio dal numero 13 giallo blu). Merlo con il tabellone, forza un tiro da tre, insaccando. La partita è ancora aperta, siamo sul 48-55. Ancora Sakellariou, in una fase di gara individuale positiva, mette una tripla, ma due contropiedi consecutivi (di cui il primo innescato su un fallo non concesso che manda su tutte le furie la panchina della squadra di casa) portano Cecina sul più 9. Ad un minuto dalla fine il divario non migliora, anzi, si va all’ultimo riposo sul 55-66.

Ancora dieci minuti di speranza per i padroni che iniziano bene con una serie di scambi rapidi che liberano Pracchia al tiro. Merlo però commette un fallo sul tiro da 3 di Pistillo che dalla lunetta è infallibile e realizza un pesante 3/3. A sette minuti dalla fine siamo sul 72-62, Legnaia non molla ma è consapevole che c’è una montagna da scalare. A cinque minuti dallo scadere Del Secco si fa trovare pronto sotto canestro ma poi fallisce dalla distanza, fotografia di una squadra di casa che non riesce ad invertire la rotta. Bruni chiude di fatto la partita con una tripla condannando Legnaia ad arrendersi alla fine di un match comunque combattuto. Pinarelli allo scadere è preciso da tre e rende meno amaro Il totale che recita 73-86.  

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 43

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *