SANCAT – CANTINI LORANO SRL JOKERS BASKET 69 – 56

La Cantini Lorano Jokers Basket non riesce a confermarsi e cade fuori casa alla quarta giornata di campionato contro la Sancat. Polveri bagnate per i ragazzi di Coach Nudo che non riescono mai a superare i propri avversari nell’arco dell’intero match.

SERIE D – PRIMA FASE – GIR. A / 4º GIORNATA
Sabato 22 Ottobre 2022 @ PalaSancat

POLISPORTIVA SANCAT – JOKERS BASKET 69-56
(17-12, 39-28, 50-48, 69-56)

SANCAT
Ricci 17, Camerini 14, Ciampi 9, Berti 9, Matichecchia 2, Magini 10, Rogai 4, Popovic 4, Mariani, Feruglio, Menchini, Bomboni.
Coach: Baccetti Ass. Poggi

LEVANTE SRL JOKERS BASKET
Cappelli 14, Ciacci 8, Coli 5, Tounkara 4, Bitossi 2, Ristori 10, Pineschi 7, Zivojinovic 5, Biondi 1, Mazzerelli, Conti ne, Padoin ne.
Coach: Nudo Ass. Castellani

Parziali: 17-12, 39-28, 50-48, 69-56.

Arbitri: Tabarin di Pistoia e Calamassi di Firenze.

Cantini Lorano SRL

Nel primo quarto si nota subito il furore del quintetto scelto da coach Nudo, determinato a ben figurare. Coli rompe il ghiaccio di quello che sarà un tempino equilibrato quantomeno nella parte iniziale. Al giovane prospetto legnaiolo risponde però un’altra giovane promessa, stavolta nelle file della Sancat, ovvero il classe ’03 Ciampi. Sarà quest’ultimo ad emergere con tre canestri, di cui uno dall’arco, in un finale di quarto condito da numerosi falli da entrambe le parti.

Avvio di secondo quarto che inizia quindi con un gap non impossibile da colmare per i Jokers. Tuttavia, la tendenza intravista alla fine della prima frazione si conferma favorevole per Berti e compagni. Le triple di Zivojinovic e Pineschi servono solo a tamponare i danni inflitti dalla squadra in maglia bianca, la quale assaggia l’allungo decisivo grazie ai 9 punti del capitano Ricci e soprattutto alle due triple messe a segno da Magini nel finale. Si va dunque negli spogliatoi sul risultato di 39-28.

Serve una reazione ai Jokers e nella ripresa, nel momento più difficile, sale in cattedra uno dei senatori della squadra nonché il capitano, Cappelli. Autore di soli due punti nella prima metà di gara, diventa il protagonista assoluto di questo terzo tempino alzando il ritmo e caricandosi la squadra sulle spalle regalando 7 punti ai suoi (con la specialità della casa, 4 dalla lunetta, e una tripla fondamentale). Adesso i giallo-blu tornano a contatto facendo sentire il proprio fiato sul collo ai padroni.

Si decide dunque tutto negli ultimi dieci minuti dove però assistiamo, quasi inspiegabilmente al crollo dei legnaioli. Dopo uno splendido terzo quarto, nell’ultima frazione di gara l’ottima solidità difensiva crolla sotto i colpi dei soliti Ricci e Magini oltre che alle ottime azioni di un altro protagonista di serata: Camerini. Non basta il solito Cappelli per cercare di salvare il risultato che alla sirena finale recita 69-56.

Share it!
Jacopo Mannina
Jacopo Mannina
Articoli: 43

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *