SERIE C GOLD: DON BOSCO LIVORNO – OLIMPIA LEGNAIA 61 – 44

#SerieCGold

Risultato #OlimpiaLegnaia
Pall Don Bosco SSDARL – Cantini Lorano SRL Legnaia 61 – 44

+ Link Articolo Firenze Basket Blog

PALL DON BOSCO SSDARL:
Bianchi 3, Creati 4, Graziani 8, Orsini 20, Fantoni 8, Calvi ne, Ense ne, Galeani ne, Zanini 10, Muzzati ne, Ceparano 5, Del Frate 3.
All. Russo

CANTINI LORANO SRL LEGNAIA:
Nardi 7, Cambi 8, Rosi, Del Secco 7, Trillò 6, Bandinelli 12, Vienni, Conti, Ademollo A., Zanussi 4, Zani ne, Tarchi M.
All. Zanardo

Parziali: 9 – 18, 20 – 28, 36 – 36.
Arbitri: Landi e Mariotti

Commento alla Partita:
“La Cantini Lorano Legnaia torna sconfitta dalla trasferta al PalaMacchia di Livorno e vede complicarsi il suo cammino verso la salvezza. Olimpia ancora senza Zani, a referto ma che non ha recuperato dalla distorsione alla caviglia, mentre il Don Bosco si presenta sul parquet con Fantoni, lungo aggiunto un paio di settimane fa dalla Pallacanestro Empoli e già sceso in campo la settimana scorsa contro Castelfiorentino.
Non è Fantoni, ma Cambi, il centro di Legnaia, il protagonista della prima azione della partita, suoi i primi due punti della gara. I gialloblu iniziano alla grande ritrovandosi a 5’21” dalla fine del primo quarto sul risultato di 4-11. Ben 7 punti di vantaggio per i ragazzi di Zanardo, desiderosi di un riscatto dopo le tre sconfitte subite contro Siena, Lucca e Pino Dragons. Fantoni si fa sentire sotto canestro, ma il suo apporto, in questa fase, non è sufficiente a fermare il gioco dei fiorentini. La prima frazione si chiude sul 9-18.
All’inizio del secondo quarto entrambe le squadre faticano a trovare la via del canestro. A sbloccare la situazione ci pensa il livornese Bianco, molto intraprendente, ma eccessivamente falloso, tanto che coach Russo poco dopo lo toglie dal campo perché già gravato di 3 falli. A questo punto la coppia Trillò – Del Secco porta i gialloblu sul +15 (10-25) a cui subito rispondono Fantoni e Zanini che, con i loro canestri, consentono al Don Bosco di andare alla pausa lunga sotto di soli 8 punti. Il tabellone segna 20-28 alla fine del primo tempo, la partita è ancora apertissima e la situazione falli è in perfetto equilibrio: 10 a testa.
Subito fuochi artificiali nel terzo quarto con Cambi, che segna dalla lunga distanza, una soluzione che il lungo fiorentino adotta spesso con ottimi risultati. A 7’09” sul 23-31 coach Russo rimette dentro Bianchi, troppo importante questo giocatore per lasciarlo in panchina in una gara cosi importante per la salvezza. A 4’24” sul 25-32 anche coach Zanardo fa la sua mossa: fuori Rosi e dentro Bandinelli, elemento che ha saltato la prima fase della stagione a causa di un infortunio. Il finale di quarto sorride ai labronici che, grazie ai canestri di Creati e Orsini riescono a portarsi in parità: 36-36.
Nell’ultimo quarto il Don Bosco prende il largo piazzando, in meno di 2 minuti un parziale di 8-0 che taglia le gambe ai gialloblu. A 6’51” dalla sirena l’ottimo Zanini con un tiro da due in sospensione porta i suoi sul 50-40. L’inerzia della partita è ora tutta a favore dei padroni di casa. I libero con cui Fantoni, a 3’44” porta il risultato sul 55-40 è quello che chiude la gara. Nei minuti finali Conti e Vienni provano, con poca fortuna, a ricucire il divario con i tiri dalla lunga distanza, ma è il Don Bosco a gestire il vantaggio e a vincere una partita che alimenta le speranze di salvezza dei livornesi. E’ di 61-44 il punteggio finale, un risultato difficile da pronosticare a fine terzo quarto, quando le due squadre erano in perfetta parità.”

– Commento a cura di Firenze Basket Blog –

Posted by Pietro Tarchi

“Nato a Firenze il 7 giugno 1993. Diplomato al Liceo Scientifico nel 2012 e laureato nel 2018 alla Triennale di Ingegneria Elettronica, studio alla facoltà di Ingegneria Biomedica a Firenze. Vestito dei colori giallo e blu da ormai 20 anni, in società ricopro il ruolo di giocatore (Jokers Basket), vice allenatore (Under 14) e addetto stampa.”